Incendio alla Fg di Bragno: dagli esami dell’Arpal non risulta diossina

Primi risultati delle analisi sull’aria


Pubblicato il 13/01/2018
Ultima modifica il 13/01/2018 alle ore 10:58
CAIRO M.

Incendio alla Fg Riciclaggi, nessun pericolo diossina nell’aria. I risultati delle analisi eseguite dall’Arpal su due campioni prelevati in atmosfera in prossimità del luogo dell’incendio che si è verificato domenica scorsa hanno evidenziato valori negativi (assenza di congeneri quantificabili) nel sito «Pensiero» (distante circa 400 mt dal luogo dell’incendio), mentre nel sito «Comelt» (distante circa 30 mt dal rogo) sono stati rilevati valori debolmente positivi, che non destano tuttavia preoccupazioni sanitarie. Si raccomanda tuttavia, a puro titolo precauzionale, di evitare il consumo di prodotti vegetali coltivati nel raggio di 300 metri dal luogo dell’incendio e l’esposizione prolungata per più ore nelle immediate vicinanze.  

Nello specifico, per l’acqua superficiale, il campione prelevato all’interno del bacino di San Giuseppe è risultato 30 volte inferiore rispetto al valore soglia previsto per le acque sotterranee. L’esito risulta quindi negativo. Per l’aria, il campione più vicino, come detto, non evidenzia presenza di diossine e furani; mentre quello a 30 metri segnala una concentrazione pari a 0,2 picogrammi per metro cubo. 

Nell’arco della prossima settimana saranno disponibili i nuovi risultati dei campionamenti dell’aria effettuati nei giorni successivi all’incidente. Per i rilievi al suolo, che è il parametro più importante, i risultati delle analisi la prossima settimana. Ovviamente soddisfatto il sindaco di Cairo, Paolo Lambertini: «I dati dell’Arpal confermano quanto già ci avevano anticipato le analisi fornite dal Laboratorio Analisi e Studi Ambientali Cpg che sorge nelle vicinanze della zona interessata dall’incendio che hanno effettuato analisi su 5 punti di campionamento interni relativamente ad aria ed acqua, escludendo contaminazioni da diossina». 

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi